www.bellastoria.info

bella storia!

diario lavagna timeline quiz cerca

quizAristotele

 

Nella premessa minore di un sillogismo

il soggetto è il termine estremo meno esteso

il soggetto è medio meno esteso

il medio compare insieme al termine estremo di significato meno esteso

il medio compare insieme al termine estremo di significato più esteso

 

Aristotele divide le scienze teoretiche in

filosofia prima, fisica e matematica

fisica, matematica e tecnica

filosofia prima, fisica e tecnica

filosofia prima, tecnica e matematica

 

Per Aristotele,

il movimento è circolare sia nel mondo celeste che in quello terrestre

nel mondo celeste il movimento è rettilineo e nel mondo terrestre circolare

nel mondo celeste il movimento è circolare e nel mondo terrestre rettilineo

il movimento è rettilineo sia nel mondo celeste che in quello terrestre

 

Aristotele fondò

l'Accademia a Stagira

il Liceo a Stagira

il Liceo ad Atene

l'Accademia ad Atene

 

Per Aristotele, l'arte

si deve attenere a ciò che è realmente accaduto

va ripudiata in quanto copia della copia

(la tragedia in particolare) ha un'importante funzione catartica

migliore e che va valorizzata è la musica

 

Le categorie sono

sostanza, quantità, qualità, relazione, luogo, tempo, stare, avere, fare, acquisire

sostanza, quantità, qualità, relazione, luogo, tempo, stare, avere, fare, patire

sostanza, quantità, qualità, relazione, luogo, tempo, consocere, avere, fare, patire

sostanza, quantità, qualità, determinazione, luogo, tempo, stare, avere, fare, patire

 

I principi logici fondamentali sono:

di contraddizione, di non identità, del terzo escluso

di non contraddizione, di identità, del terzo incluso

di non contraddizione, di identità, del terzo escluso

di contraddizione, di identità, del terzo incluso

 

Per Aristotele, il mondo celeste è

soggetto alla degradazione progressiva

in evoluzione

incorruttibile

destinato al caos

 

Per Aristotele,

anima e corpo sono indissolubili

l'anima non esiste

l'anima è prigioniera del corpo

il corpo è un'illusione, perché esiste solo l'anima

 

La tragedia è

imitazione di un'azione

falsificazione di un'azione

dissimulazione di un'azione

esecuzione di un'azione

 

Per Aristotele, la verità o la falsità di un discorso dipendono

dalla sincerità di chi parla

dalla sua similitudine con l'idea originaria che si trova nell'iperuranio

dalla sua utilità per la collettività

dalla sua corrispondenza con la realtà

 

Per Aristotele, la virtù consiste

nel sublimare la propria natura

nel reprimere la propria natura

nell'umiliare la propria natura

nell'attuare la propria natura

 

Per Aristotele, l'anima è

inesistente

prigioniera del corpo

formata da atomi sottili

la forma del corpo

 

Per Aristotele, i cieli sono

infiniti e sferici

infiniti, sferici e concentrici

infiniti e concentrici

sferici e concentrici

 

Esistono due tipi di ragionamenti:

dal particolare all'universale (deduttivo) e dall'universale al particolare (induttivo)

dal particolare all'universale (riduttivo) e dall'universale al particolare (deduttivo)

dal particolare all'universale (deduttivo) e dall'universale al particolare (riduttivo)

dal particolare all'universale (induttivo) e dall'universale al particolare (deduttivo)

 

Il termine “metafisica" significa letteralmente

cose più importanti della fisica

cose che vengono dopo la fisica

cose che vengono prima della fisica

cose meno importanti della fisica

 

Il sillogismo classico è composto da

premessa maggiore (antecedente), premessa minore e conclusione (conseguenti)

premessa maggiore e premessa minore (antecedenti), conclusione (conseguente)

premessa maggiore (conseguente), premessa minore e conclusione (antecedenti)

premessa maggiore e premessa minore (conseguenti), conclusione (antecedente)

 

La logica di Aristotele è

formale, poiché non si occupa del contenuto della conoscenza, ma della sua modalità

formale, poiché non si occupa della modalità della conoscenza, ma del suo contenuto

informale, poiché non si occupa del contenuto della conoscenza, ma della sua modalità

informale, poiché non si occupa della modalità della conoscenza, ma del suo contenuto

 

La logica di Aristotele è

propedeutica a tutte le altre scienze

ignorata da tutte le altre scienze

secondaria rispetto a tutte le altre scienze

superiore a tutte le altre scienze

 

Il discorso apofantico determina

ciò che rispetta il principio di non-contraddizione

ciò che ha o non ha significato

ciò che è o non è utile per essere convincente

ciò che può essere qualificato come vero o falso

 

Secondo Aristotele il mondo delle idee

si trova in una zona al di sopra del firmamento detta iperuranio

non può essere considerato staccato da quello terreno

non esiste

è una proiezione sugli oggetti del nostro mondo interiore

 

L'essere viene considerato come

accidente, categoria, verità in potenza, atto

accidente, categoria, vero, atto e potenza

incidente, categoria, vero, atto e potenza

accidente, movimento, vero, atto e potenza

 

Per Aristotele, le virtù etiche mirano

a una scelta adeguata alla nostra natura e quelle dianoetiche alla comprensione dei principi primi

alla comprensione dei principi primi e quelle dianoetiche a una scelta adeguata alla nostra natura

a una scelta adeguata alla nostra natura e quelle cinetiche alla comprensione dei principi primi

alla comprensione dei principi primi e quelle cinetiche a una scelta adeguata alla nostra natura

 

La logica è

un accidente

una causa

una finalità

uno strumento

 

Per Aristotele, il primo motore immobile è

Dio

l'attrazione tra i corpi

la legge

l'evoluzione

 

Aristotele fu precettore di

Solone

Pericle

Filippo II di Macedonia

Alessandro il Grande

 

Il principio di non-contraddizione stabilisce che

è improbabile che la stessa cosa sia e insieme non sia

è possibile che la stessa cosa sia e insieme non sia

è probabile che la stessa cosa sia e insieme non sia

è impossibile che la stessa cosa sia e insieme non sia

 

Per Aristotele esistono due tipi fondamentali di discorso:

quello semantico e quello apofonico

quello sensato e quello apofonico

quello semantico e quello apofantico

quello sensato e quello apofantico

 

Per Aristotele, la corrispondenza tra pensiero e realtà è dovuta alle

idee

intuizioni

categorie

osservazioni

 

Gli scritti di Aristotele si dividono in:

essoterici ed esoterici

razionali ed esoterici

razionali ed essoterici

essoterici e mobilterici

 

Rispetto a Platone, Aristotele ha una concezione dello Stato

meno realistica

più suggestiva

meno utopistica

più utopistica

 

Il discorso semantico determina

il discorso vero

il discorso chiaro

il discorso insensato

il discorso dotato di significato

 

La logica studia

procedimenti

soggetti

oggetti

fenomeni

 

Per Aristotele l'anima ha funzione

vegetativa, conoscitiva e intellettiva

vegetativa, sensitiva e conoscitiva

vegetativa, sensitiva e intellettiva

conoscitiva, sensitiva e intellettiva

 

Per Aristotele, il mondo è composto

dai quattro elementi (acqua, aria, terra e fuoco)

dagli atomi

dall'apeiron

dai numeri

 

Le tre forme di governo definite da Aristotele sono

monarchia, oligarchia e politeia

tirannide, oligarchia e demagogia

monarchia, aristocrazia e politeia

tirannide, aristocrazia e demagogia

 

La parte dell'opera di Aristotele che nei secoli successivi venne poi chiamata “metafisica" era

la logica

la politica

la filosofia prima

la fisica

 

Le tre degenerazioni di governo definite da Aristotele sono

tirannide, aristocrazia e demagogia

monarchia, oligarchia e politeia

monarchia, aristocrazia e politeia

tirannide, oligarchia e demagogia

 

I suoi scritti di logica vengono tradizionalmente chiamati

Cetron

Organon

Pianon

Musikon

 

Aristotele nacque

a Stagira

ad Atene

a Mileto

a Samo

 

Stagira si trova

nel sud Italia

in Grecia

in Asia Minore

in Macedonia

 

Nella premessa maggiore di un sillogismo

il soggetto è il termine estremo meno esteso

il soggetto è medio meno esteso

il medio compare insieme al termine estremo di significato meno esteso

il medio compare insieme al termine estremo di significato più esteso

 

Il divenire dalla potenza all'atto si divide in quattro modalità:

formale, accrescimento o diminuzione (quantità), mutamento (qualità), movimento (spazio)

sostanziale, accrescimento o diminuzione (qualità), mutamento (quantità), movimento (spazio)

sostanziale, accrescimento o diminuzione (quantità), mutamento (qualità), movimento (spazio)

sostanziale, accrescimento o diminuzione (quantità), mutamento (qualità), deformazione (spazio)

 

Il divenire ha quattro cause:

materiale, formale, deficiente, finale

materiale, formale, efficiente, iniziale

materiale, informale, efficiente, finale

materiale, formale, efficiente, finale

 

La sostanza è

l'idea originaria di un determinato essere che si trova nell'iperuranio

l'anima spirituale di un determinato essere

la materia di cui è composto un determinato essere

la natura necessaria di un qualunque essere

 

Per Aristotele, l'anima è

atto finale di un corpo fisico organico avente la vita in atto

atto primo di un corpo fisico organico avente la vita in atto

atto primo di un corpo fisico organico avente la vita in potenza

atto finale di un corpo fisico organico avente la vita in potenza

 

Per Aristotele,

la terra è sferica e si muove intorno al sole, che si trova al centro dell'universo

la terra è sferica, immobile e al centro dell'universo

la terra è piatta, immobile e al centro dell'universo

la terra è piatta e rotea intorno al suo centro come un disco

 

Per Aristotele, il campo della poesia è

l'improbabile

il verosimile

il vero

il falso

 

Tutti gli esseri costituiscono

un simbolo, un'espressione dell'idea che li ha generati

un sintomo, un indizio della realtà spirituale che si nasconde dietro il mondo materiale

un sinolo, un'unione di forma e materia

un singolo, un amalgama della materia che li compone

 

Il termine “metafisica”

all'inizio era usato come dispregiativo dagli avversari di Aristotele

non è stato usato da Aristotele, ma inventato alcuni secoli dopo nell'ordinare i suoi libri

era usato come abbreviazione dai suoi studenti del Liceo

è stato inventato da Aristotele

 

Per Aristotele, le scienze pratiche hanno per oggetto

ciò che l'uomo produce per la sopravvivenza quotidiana

ciò che l'uomo opera in vista dei fini che si propone

ciò che è necessario

ciò che l'uomo scopre nello studio della natura

 

Il sillogismo viene dimostrato

per l'aderenza a una convenzione stabilita

tramite esperimento

dalla validità delle sue premesse

per intuizione sulla verosimiglianza della conclusione

 

Per Aristotele la filosofia prima indaga:

le cause e i principi primi, l'essere in quanto essere, Dio e la sostanza immobile

le cause e i principi primi, l'essere in quanto essere, la sostanza

l'essere in quanto essere, la sostanza, Dio e la sostanza immobile

le cause e i principi primi, l'essere in quanto essere, la sostanza, Dio e la sostanza immobile

 

Per operare il bene, l'uomo deve

reprimere ogni passione, soprattutto la felicià

sentire la validità del bene nella sua coscienza

seguire le regole degli antichi culti della città

indagare l'idea del sommo bene nell'iperuranio

 

Per Aristotele, Dio è

azione che agisce in sé stesso

pensiero che contempla sé stesso

giustizia che giudica da sé stesso

amore che ama per sé stesso

 

Per Aristotele, Dio è

motore immobile

motore mobile

mobile in moto

immobile in moto

 

Per Aristotele, la natura dell'uomo è

bontà

emotività

azione

razionalità

 

Per Aristotele, Dio è

Giustizia pura

Amore puro

Atto puro

Potenza pura

 

Per Aristotele, l'essere

non ha forma e si manifesta con un aspetto indefinito

non ha un'unica forma, ma si manifesta in una molteplicità di aspetti

ha un'unica forma e si manifesta sotto un unico aspetto

ha un'unica forma, ma si manifesta in una molteplicità di aspetti


Stay tuned!

canale YouTube pagina twitter e-mail stampa

segnala un errore     termini d’uso     cookie policy