www.bellastoria.info

bella storia!

diario lavagna timeline quiz cerca

diarioShakespeare – Parte 2: Romeo e Giulietta

La storia di “Romeo e Giulietta” è stata inventata da Shakespeare? A quale fase della produzione di Shakespeare appartiene? Qual è il climax della vicenda? Chi è Tebaldo?


Biografia di Shakespeare

Shakespeare nacque a Stratford-upon-Avon nel 1564. Entrò nella compagnia dei Lord Chamberlain’s Men (che sarebbe poi diventata i King’s Men) e scrisse 37 opere teatrali, sia commedie che tragedie. Nel 1612, si ritirò dalla scena teatrale e tornò a Stratford, dove morì nel 1616.

Nelle sue opere, si possono notare tre fasi diverse:

Romeo e Giulietta (1594-1595)

Trama

Romeo Montecchi e Giulietta Capuleti sono i figli di due famiglie rivali di Verona. Si conoscono durante una festa, s’innamorano e, poi, si sposano in segreto nella cappella di Frate Lorenzo. Dopo ciò, Tebaldo, cugino di Giulietta, uccide Mercuzio, amico di Romeo. Romeo lo vendica, uccidendo Tebaldo, e viene esiliato da Verona.
Nel frattempo, il padre di Giulietta, ignaro del precedente matrimonio di lei, decide di farla sposare con il conte Paride. Allora, frate Lorenzo dà a Giulietta un forte narcotico, per farla sembrare morta e farla quindi deporre nella tomba di famiglia, in modo da aiutarla poi a fuggire a Mantova, dove vive Romeo, a cui invia una lettera per raccontargli il piano.
Tuttavia, per una fatalità, la lettera di Frate Lorenzo non arriva a Romeo, il quale però sente dire che Giulietta è morta. Disperato, si reca alla tomba dei Capuleti e si uccide accanto al corpo della moglie ancora addormentata. Quando Giulietta si sveglia e trova Romeo morto, si uccide anche lei. Infine, i Montecchi e i Capuleti si riconciliano al funerale dei figli.

Analisi

Lo sviluppo della tragedia segue sei tappe:

1 – Introduzione

presentazione del protagonista e della situazione

presentazione della faida tra famiglie e di Romeo

2 - Sviluppo

ascesa del protagonista verso la felicità

Romeo conosce Giulietta e s’innamora

3 - Climax

migliore della fortuna del protagonista

Romeo sposa Giulietta

4 – Crisi

momento in cui l'evento cambia la fortuna in sfortuna

Tebaldo uccide Mercuzio e Romeo lo vendica

5 – Declino

deterioramento della situazione

esilio di Romeo e minaccia di nuove nozze per Giulietta

6 – Catastrofe

rovina del protagonista

suicidio di Romeo e Giulietta

Un elemento essenziale della trama è il fato ostile: a portare alla rovina Romeo sono una serie di eventi casuali.

Osservazioni aggiuntive

Il Romeo e Giulietta di Shakespeare è l’ultimo di una serie di versioni precedenti, sia inglesi sia francesi, che si rifanno a una novella italiana del 1535 di Luigi da Porto.
Forse alla base della storia c’è una vicenda vera, svoltasi tra il 1200 e il 1300. I Montecchi potrebbero essere i Monticoli e i Capuleti i Dal Cappello, tuttavia si tratta di un’ipotesi senza certezze.
Le versioni precedenti Shakespeare ritenevano i due giovani colpevoli della tragedia, perché i due giovani disubbidivano ai genitori. Shakespeare ribaltò la prospettiva e i due giovani diventarono gli eroi positivi, mentre la loro morte era una punizione divina per i genitori.


Visualizza:
PowerPointvideo YouTubetimelinequiz

Bibliografia:

Shakespeare, in “I giganti”, n. 8, Mondadori, Verona, 1968, pp. 37-38, 57-59, 89-90
B. De Luca, U. Grillo e S. Ranzoli, Views of Literature. Text, Context and Film, Loescher, Torino, 1993, volume 1, pp. 334-341; volume 2, pp. 74-77, 91-93
B. Ifor Evans, Breve storia della letteratura inglese, Cappelli, 1977
S. D’Amico, Storia del teatro drammatico, edizione ridotta a cura di A. D’Amico, Bulzoni, 1986, volume 1


Per approfondire:

Shakespeare – Parte 1: Il teatro del Rinascimento inglese
Shakespeare – Parte 3: Amleto
Wikipedia: Romeo e Giulietta
Traduzione in italiano della tragedia
Presentazione del Romeo e Giulietta di Zeffirelli (1968) su mymovies.it


Commenti

Al momento, non sono presenti commenti. Vuoi essere il primo a commentare?